Brembo: Positivo il 1° trimestre 2017, ricavi a +12,2%

11/05/2017

BREMBO, RICAVI DEL 1° TRIMESTRE +12,2% A € 632,6 MILIONI, UTILE NETTO € 67,7 MILIONI (+12,0%).

Rispetto al primo trimestre 2016: 

- Fatturato in crescita del 12,2% a € 632,6 milioni (+7,9% a parità di perimetro e cambi costanti) 

- EBITDA +14,5% a € 125,5 milioni; EBIT +10,4% a € 92,7 milioni 

- Investimenti netti del trimestre € 60,7 milioni

- Indebitamento finanziario netto a € 226,8 milioni, in aumento di € 31,2 milioni rispetto al 31 dicembre 2016

 

 

Il Presidente Alberto Bombassei: “Sono soddisfatto per i risultati che il Gruppo ha saputo raggiungere nei primi tre mesi dell’anno nonostante una crescita economica globale leggermente inferiore alle stime. Brembo ha registrato un promettente avvio della gestione 2017, al quale hanno contribuito trasversalmente tutti i nostri principali settori produttivi. I dati trimestrali esaminati ed approvati oggi dal Consiglio di Amministrazione ci permettono di guardare al futuro con consapevole ottimismo e rinnovata determinazione. Riguardo all’andamento dei mercati, vorrei inoltre sottolineare che nel primo trimestre di quest’anno, così come nell’ultimo della gestione 2016, abbiamo rilevato segnali di ripresa contenuti ma promettenti sul mercato Sudamericano, in particolare nei Paesi in cui opera Brembo, ovvero l’Argentina e il Brasile. Benché si tratti di crescite ad impatto marginale sui risultati, quindi da interpretare con la dovuta prudenza, rappresentano comunque una possibile conferma dell’inversione di tendenza in quell’area che aspettavamo da alcuni anni.”



Il Vice-Presidente Matteo Tiraboschi: “Con i buoni risultati ottenuti nel primo trimestre, abbiamo dato inizio nel migliore dei modi ad un anno di attività che ci vedrà particolarmente impegnati sul fronte della messa in opera dei recenti investimenti industriali. La sfida più importante per il Gruppo nel 2017 sarà infatti quella di portare a regime i nostri nuovi stabilimenti in Messico, Cina ed Europa. La realizzazione in tempi record di questi nuovi poli produttivi, nonché il ritmo serrato con cui proseguono le installazioni e i necessari approntamenti, ci permettono di confermare tutti gli obiettivi di entrata a regime produttivo che ci eravamo prefissati.”


 

I risultati del primo trimestre 2017

Il Consiglio di Amministrazione di Brembo, presieduto dall’Ing. Alberto Bombassei ha esaminato ed approvato i risultati trimestrali del Gruppo al 31 marzo 2017.

I ricavi netti consolidati, ammontano nel primo trimestre 2017 a € 632,6 milioni, in crescita del 12,2% rispetto al primo trimestre dell’anno precedente. A cambi costanti e parità di perimetro, ovvero senza il contributo della società Asimco Meilian Braking Systems (Langfang) Co. Ltd., consolidata a partire dal 1° maggio 2016, i ricavi aumentano del 7,9%.

Tutti i segmenti di mercato in cui il Gruppo opera hanno contribuito positivamente ai risultati del trimestre in analisi, ad eccezione del settore dei veicoli commerciali, che risulta in leggerissimo calo (-0,8%) per effetto della comparazione con un primo trimestre 2016 particolarmente buono. Le applicazioni per auto sono in crescita del 15,2%, il settore dei motocicli del 9,1% e quello delle competizioni del 3,8%.

A livello geografico, le vendite in Italia crescono del 18,0% e in Germania del 6,1%; sono invece in calo dell’1,6% nel Regno Unito (-0,4% a parità di cambi) e del 4,7% in Francia. Il continente asiatico si conferma in incremento, con l’India che migliora del 22,2% e la Cina del 104,4% (+48,5% a parità di cambi e di perimetro); unico paese in controtendenza è il Giappone che decresce del 29,8%.
Bene il mercato nordamericano, con le vendite verso Stati Uniti, Messico e Canada che aumentano del 5,7% (+2,7% a parità di cambi), e il Sudamerica (Brasile e Argentina) in progresso del 28,4% (+10,9% a parità di cambi).

Nel primo trimestre 2017 il costo del venduto e gli altri costi operativi netti ammontano a € 402,1 milioni, con un’incidenza del 63,6% sui ricavi, percentualmente in calo rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, quando era pari al 64,7% dei ricavi, a € 364,5 milioni.

I costi per il personale ammontano a € 107,7 milioni, con un’incidenza del 17,0% sui ricavi, in leggero aumento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (16,4% dei ricavi). I dipendenti in forza al 31 marzo 2017 sono 9.235, ossia 1.155 collaboratori in più rispetto al primo trimestre 2016 (di cui 671 in forza presso la neo-acquisita Asimco Meilian Braking Systems (Langfang) Co. Ltd.).

Il margine operativo lordo (EBITDA) del trimestre ammonta a € 125,5 milioni (19,8% dei ricavi), in incremento del 14,5% rispetto allo stesso trimestre del 2016.

Il margine operativo netto (EBIT) è pari a € 92,7 milioni (14,7% dei ricavi), in incremento del 10,4% rispetto al primo trimestre 2016.

Gli oneri finanziari netti ammontano nel trimestre a € 1,4 milioni (€ 4,5 milioni nel primo trimestre 2016); tale voce è composta da oneri finanziari per € 2,0 milioni (€ 2,3 milioni nel primo trimestre 2016) e da differenze cambio nette positive per € 0,6 milioni (€ 2,2 milioni negative nel primo trimestre dell’anno precedente).
Il risultato prima delle imposte ammonta a € 91,4 milioni (14,4% dei ricavi) e si confronta con € 79,5 milioni del primo trimestre 2016.

La stima delle imposte, calcolata sulla base delle aliquote previste dalla normativa vigente in ogni paese, è pari a € 22,9 milioni (€ 19,0 milioni nel primo trimestre 2016), con un tax rate del 25,0% rispetto al 23,9% dell’analogo periodo del 2016.

Il trimestre chiude con un utile netto di € 67,7 milioni, in aumento del 12,0%, rispetto a € 60,4 milioni dell’analogo periodo dell’anno precedente.

L’indebitamento netto al 31 marzo 2017 si attesta a € 226,8 milioni, in aumento di € 72,1 milioni rispetto ai € 154,8 milioni del 31 marzo 2016 e di € 31,2 milioni rispetto al 31 dicembre 2016.


 

Fatti significativi successivi alla chiusura del periodo

L’Assemblea degli Azionisti, riunitasi il 20 aprile scorso, ha approvato, tra l’altro, il rinnovo delle cariche sociali, il frazionamento delle azioni (che avrà efficacia dal 29 maggio 2017), il Bilancio della Capogruppo Brembo S.p.A. chiuso al 31 dicembre 2016 e la distribuzione di un dividendo unitario lordo di € 1,00 per ciascuna delle azioni in circolazione. Il dividendo sarà messo in pagamento in data 24 maggio 2017 con stacco della cedola n. 26 il 22 maggio e record date il 23 maggio.

L’Assemblea ha deliberato inoltre la proposta di esclusione volontaria delle azioni Brembo dal Segmento STAR di Borsa Italiana. Tale esclusione è effettiva dal 3 maggio 2017, a seguito della pubblicazione dell’Avviso di Borsa Italiana n. 8025 del 24 aprile 2017.

Prevedibile evoluzione della gestione

Le proiezioni degli ordini in portafoglio ci consentono di guardare al futuro con cauto ottimismo, sebbene in un quadro globale di forte volatilità.

Politica di gestione dell'informativa finanziaria periodica su base volontaria

Anche successivamente all’uscita di Brembo dal segmento STAR, la Società ha deciso di proseguire su base volontaria con la pubblicazione dei resoconti intermedi di gestione, in linea con quanto già comunicato e in continuità con le informazioni sinora rese disponibili, a decorrere dall’approvazione del presente rendiconto intermedio di gestione e sino a diversa deliberazione del Consiglio di Amministrazione. Quanto ai contenuti, alle tempistiche e modalità di comunicazione si rimanda a quanto specificato sul sito internet aziendale   ( http://www.brembo.com/it/investitori/calendario ).


 

 

 

Volvo S60: quali sono i dischi freno Brembo più indicatihttp://www.brembo.com/it/company/news/dischi-freno-brembo-per-volvo-s60Volvo S60: quali sono i dischi freno Brembo più indicatiLisci, forati (Brembo Xtra), baffati (Brembo Max) o sportivi 4 soluzioni Brembo per sostituire i dischi della propria Volvo S60 e non avere sorprese12017-11-16T23:00:00Z0
5 miti da sfatare sui freni della NASCAR. Altro che formula 1.http://www.brembo.com/it/company/news/5-miti-da-sfatare-sui-freni-della-nascar5 miti da sfatare sui freni della NASCAR. Altro che formula 1.Battaglie in pista, gare dall’esito incerto fino agli ultimi giri, possibilità di successo anche per i team che investono meno soldi e campionati in discussione fino all’ultima gara. 12017-11-16T23:00:00Z0

 

 

Compasso d'oro Adihttp://www.brembo.com/it/company/news/compasso-doro-adiCompasso d'oro AdiSCOPRI DI PIÙBTS-bottomDx0DESIGNPer Brembo la bellezza è un valore
Approccio Greenhttp://www.brembo.com/it/company/news/greenApproccio GreenSCOPRI COMEBTS-bottomDx0APPROCCIO GREENVERDE NEI PROCESSI. VERDE NEI PRODOTTI
Innovazionehttp://www.brembo.com/it/company/news/innovazioneInnovazioneECCO PERCHÈBTS-bottomDx0INNOVAZIONEIN BREMBO L'INNOVAZIONE NON SI FERMA MAI
Racinghttp://www.brembo.com/it/company/news/racingRacingSCOPRI QUALIBTS-bottomDx0RACING40 ANNI DI SUCCESSI SOTTO LA BANDIERA A SCACCHI
Ricerca continuahttp://www.brembo.com/it/company/news/ricerca-continuaRicerca continuaSCOPRI DI PIU'BTS-bottomDx0RICERCALA RICERCA BREMBO E' SEMPRE UN PASSO AVANTI

Brembo S.p.A. | P.IVA 00222620163

Seguici su

Seguici su FacebookTwitterYouTubeLinkedInGoogle PlusPinterestInstagramVineYoukuWeibosnapchat.pngwechat.png