Formula 1 2016: il GP di Malesia secondo Brembo

29/09/2016

 L’impegno dei freni delle Formula 1 sul circuito di Sepang ai raggi X

Dal 30 settembre al 2 ottobre il circuito di Sepang International Circuit ospita il 16° appuntamento del Mondiale 2016 di Formula 1.

Situato a 85 km da Kuala Lumpur, è stato realizzato all’interno di una piantagione di olio di palma di 260 ettari. Per la sua realizzazione sono bastati 14 mesi di lavori, a cui è seguita l’inaugurazione il 9 marzo 1999. Dopo 15 edizioni disputate tra marzo e aprile, da quest’anno il GP di Malesia torna a svolgersi ad ottobre, come già avvenne nel 1999 e 2000.

Le temperature medie in questo periodo però sono simili a quelle primaverili, ossia sui 32-33 gradi. Le maggiori criticità sono legate al corretto dimensionamento delle prese d’aria che devono consentire la gestione ottimale delle temperature di funzionamento dell’impianto frenante in tutti i tratti del circuito.

Secondo i tecnici Brembo, che hanno classificato le 21 piste del Mondiale usando una scala da 1 a 10, il circuito di Sepang rientra nella categoria dei circuiti mediamente impegnativi per i freni. La pista malese si è meritata un indice di difficoltà pari a 7, identico al valore ottenuto da Melbourne, Budapest, Baku, Monaco e Spielberg.


 

L’impegno dei freni durante il GP

Sui 5.543 metri della pista sono distribuite in maniera quasi uniforme 15 curve e 8 rettilinei, il più lungo dei quali misura 1.029 metri, che permettono di raffreddare il materiale d’attrito. Di conseguenza il tempo speso in frenata è il 19 per cento della durata complessiva della gara, contro il 24 per cento del precedente GP di Singapore.

Abbastanza contenuta è anche l’energia dissipata in frenata: 109 kWh, grazie ai quali 8 scooter elettrici riuscirebbero a completare i 300 km del GP. Nella media del Campionato del Mondo sono anche i 3,9 g di decelerazione media: erano stati 4,3 g a Monza e 3,3 g a Singapore. Dalla partenza alla bandiera a scacchi, ciascun pilota esercita un carico totale sul pedale di 50 tonnellate, equivalenti al peso di 460 tigri malesi.


 

Infografica del circuito Formula 1 Malesia 2016 con dettaglio curve Brembo  

 

Le frenate più impegnative

Delle 8 frenate del Sepang International Circuit ben 5 sono classificate dai tecnici Brembo come impegnative per i freni e 3 sono light; mentre non ce ne sono di media difficoltà. La più impegnativa in assoluto è la curva Pangkor Laur (curva 1): qui le monoposto passano da 329 km/h a 86 km/h in soli 1,57 secondi, in cui percorrono 141 metri, poco più della lunghezza di 10 campi di badminton. La staccata comporta un grande sforzo anche per i piloti che subiscono una decelerazione di 5,4 g ed esercitano un carico di 155 kg sul pedale del freno.

Elevato è anche l’impegno richiesto ai freni e ai piloti alla curva 15, a cui si arriva dopo il Penang Straight: il calo di velocità è di 240 km/h (da 326 km/h a 86 km/h) nello stesso spazio (141 metri), con una decelerazione di 4,9 g.

La curva più lenta del tracciato è invece il tornantino (curva 2), a cui le monoposto arrivano già con poca velocità: per passare da 117 km/h a 71 km/h hanno bisogno solo di 13 metri, equivalenti a soli 3 piani delle Petronas Twin Towers.


 

 
 

 

Vittorie Brembo


Le monoposto con freni Brembo hanno vinto 12 delle 17 edizioni del GP di Singapore a cui hanno preso parte. Ben 7 di questi successi li ha conquistati la Ferrari, incluse le prime 3 e l’ultima. Il pilota più vincente è Sebastian Vettel, trionfatore 3 volte con la Red Bull e una con la Ferrari.


 

 

 

 

Nemmeno un attimo di respiro all’Hungaroring per gli impianti frenanti delle Formula 1http://www.brembo.com/it/company/news/formula-1-hu-freni-bremboNemmeno un attimo di respiro all’Hungaroring per gli impianti frenanti delle Formula 1Le 11 frenate al giro del GP Ungheria richiedono un grande sforzo fisico ai piloti 12017-07-23T22:00:00Z0
Undici frenate al giro per il GP Repubblica Ceca della MotoGPhttp://www.brembo.com/it/company/news/moto-gp-repubblica-ceca-2017-freni-bremboUndici frenate al giro per il GP Repubblica Ceca della MotoGPValentino Rossi torna sulla pista di Brno dove ha vinto il suo primo GP, nel 1996, naturalmente usando freni Brembo 12017-07-23T22:00:00Z0

 

 

Sicurezzahttp://www.brembo.com/it/company/news/sicurezzaSicurezzaSCOPRI DI PIU'BTS-bottomDx0SICUREZZAPER BREMBO LA SICUREZZA DEI PROPRI COLLABORATORI E' SEMPRE AL PRIMO POSTO
Testinghttp://www.brembo.com/it/company/news/testingTestingSCOPRI COMEBTS-bottomDx0TESTINGUN MILIONE DI CHILOMETRI PER LA FRENATA PERFETTA
Compasso d'oro Adihttp://www.brembo.com/it/company/news/compasso-doro-adiCompasso d'oro AdiSCOPRI DI PIÙBTS-bottomDx0DESIGNPer Brembo la bellezza è un valore
Approccio Greenhttp://www.brembo.com/it/company/news/greenApproccio GreenSCOPRI COMEBTS-bottomDx0APPROCCIO GREENVERDE NEI PROCESSI. VERDE NEI PRODOTTI
Innovazionehttp://www.brembo.com/it/company/news/innovazioneInnovazioneECCO PERCHÈBTS-bottomDx0INNOVAZIONEIN BREMBO L'INNOVAZIONE NON SI FERMA MAI

Brembo S.p.A. | P.IVA 00222620163

Seguici su

Seguici su FacebookTwitterYouTubeLinkedInGoogle PlusPinterestInstagramVineYoukuWeibosnapchat.pngwechat.png