Le 6 staccate più toste del mondiale F1 2016

11/03/2016

I piloti di Formula 1 quando frenano sono sottoposti a forze incredibili: sino a 6 volte il loro peso

​Nel Campionato del Mondo 2016 i piloti di Formula 1 sono chiamati ad affrontare una varietà di circa 200 frenate, ciascuna con le proprie caratteristiche: alle 183 staccate dell’intero campionato 2015 si aggiungono, infatti quest’anno le 7 di Hockenheim che torna in calendario dopo un anno di assenza e le circa dieci di Baku, sede del GP Europa,
Stabilire sulla carta la frenata più impegnativa del Mondiale non è un’impresa semplice, nemmeno per Brembo, dal momento che gli indicatori posso essere molteplici.


Uno dei più significativi, secondo i tecnici Brembo, è la decelerazione che la monoposto e il pilota al suo interno subiscono ad ogni staccata, detta in gergo Forza g. Il numero dei g rappresenta l’accelerazione che moltiplicata per la massa del pilota da come risultante la forza a cui esso è sottoposto. Così, per esempio, con una decelerazione di 4g (quattro volte quella di gravità) il pilota prova su se stesso una forza peso quadrupla rispetto a quella che sente da fermo.


 

/  

 

​La Forza g a cui è sottoposto il corpo del pilota in frenata è amplificata dal grip e dal carico aerodinamico. A parità di performance di frenata, infatti, maggior carico e condizioni di maggior grip contribuiranno ad accrescere la Forza g a cui è sottoposto il pilota. Per questo motivo le staccate con maggior Forza g sono riscontrabili prevalentemente all'interno di circuiti con carico aerodinamico medio-alto.


D’altra parte anche nei circuiti in cui si raggiungono velocità elevatissime, nonostante un carico aerodinamico minimo, la Forza g presenta valori alti, proprio per la violenza di alcune staccate e la forte riduzione della velocità.
Considerando l’intero campionato 2016 sono una trentina le curve contraddistinte da una decelerazione g negativa non inferiore a 5, a cui se ne aggiungono una cinquantina a partire dai 4 g. Al contrario, sono solo una dozzina le curve in cui i piloti sono sottoposti a meno di 1,5 g.


In assoluto, la più impegnativa dovrebbe essere la Prima Variante di Monza, cioè la prima chicane dopo il traguardo del tracciato italiano, a cui i piloti arriveranno a  circa 350 km/h subendo una decelerazione prossima ai 6 g. In seconda posizione, alla luce dei dati in possesso di Brembo, figurerebbe la curva 12 del Circuito delle Americhe ad Austin. Alle loro spalle, con valori pressoché simili, dovrebbero esserci le curve Louis Chiron (la 13) di Montreal, la chicane Bus Stop di Spa, la curva Elf (la 1) di Barcellona e ancora Monza con la Variante Ascari.


 

 

 

 

 

Temperature bollenti mettono a rischio i frenihttp://www.brembo.com/it/company/news/formula1-2017-sepanggp-freni-bremboTemperature bollenti mettono a rischio i freniAl GP Malesia i piloti utilizzeranno i freni per 16 minuti12017-09-21T22:00:00Z0
Quattro frenate da paura a Nevers Magny-Cours per le Superbike che devono anche prestare attenzione alla pioggia http://www.brembo.com/it/company/news/wsbk-francia-2017-freni-bremboQuattro frenate da paura a Nevers Magny-Cours per le Superbike che devono anche prestare attenzione alla pioggia Trenta vittorie su 30 gare per Brembo sul tracciato francese12017-09-21T22:00:00Z0

 

 

Sicurezzahttp://www.brembo.com/it/company/news/sicurezzaSicurezzaSCOPRI DI PIU'BTS-bottomDx0SICUREZZAPER BREMBO LA SICUREZZA DEI PROPRI COLLABORATORI E' SEMPRE AL PRIMO POSTO
Testinghttp://www.brembo.com/it/company/news/testingTestingSCOPRI COMEBTS-bottomDx0TESTINGUN MILIONE DI CHILOMETRI PER LA FRENATA PERFETTA
Compasso d'oro Adihttp://www.brembo.com/it/company/news/compasso-doro-adiCompasso d'oro AdiSCOPRI DI PIÙBTS-bottomDx0DESIGNPer Brembo la bellezza è un valore
Approccio Greenhttp://www.brembo.com/it/company/news/greenApproccio GreenSCOPRI COMEBTS-bottomDx0APPROCCIO GREENVERDE NEI PROCESSI. VERDE NEI PRODOTTI
Innovazionehttp://www.brembo.com/it/company/news/innovazioneInnovazioneECCO PERCHÈBTS-bottomDx0INNOVAZIONEIN BREMBO L'INNOVAZIONE NON SI FERMA MAI

Brembo S.p.A. | P.IVA 00222620163

Seguici su

Seguici su FacebookTwitterYouTubeLinkedInGoogle PlusPinterestInstagramVineYoukuWeibosnapchat.pngwechat.png