Il GP di Francia della MotoGP secondo Brembo

05/05/2016

Ai raggi X l’impegno dei sistemi frenanti della classe regina sul circuito di Le Mans

Dal 6 all’8 maggio il Circuito Bugatti (Francia) ospita il 5° appuntamento del Mondiale 2016 della MotoGP.

           

Costruito nel 1965, attorno alla pista della 24 Ore di Le Mans, ha ospitato per la prima volta il Mondiale nel 1969. Dopo un’alternanza con Paul Ricard e Nogaro, grazie al miglioramento delle condizioni di sicurezza, dal 2000 è sede ininterrotta del GP di Francia. Lungo 4,2 km, il circuito Bugatti vanta 14 curve (9 a destra, 5 a sinistra) ed un rettilineo principale di soli 674 metri. Le Mans è un circuito mediamente impegnativo per i freni.

           

Nonostante si spenda in frenata circa il 30% del tempo sul giro, i piloti hanno modo di raffreddare agevolmente i dischi in carbonio Brembo, grazie ai lunghi rettilinei. Proprio per evitare un eccessivo raffreddamento dei dischi, che potrebbe compromettere l’efficacia della frenata, i dischi Brembo con diametro maggiorato da 340mm, ma con fascia bassa, potrebbero essere la soluzione più adatta alle caratteristiche di questo circuito.

           

Questa soluzione, infatti, dovrebbe garantire il corretto range di funzionamento in termini di temperatura di esercizio e coppia frenante. Secondo i tecnici Brembo, il Circuito Bugatti rientra nella categoria dei circuiti mediamente impegnativi per i freni. In una scala da 1 a 5 si è meritato un indice di difficoltà di 3, valore identico alle piste di Losail, Austin e Termas de Rio Hondo.


 

/><span id='ms-rterangeselectionplaceholder-end'></span>  </div>      <div class=
 

L’impegno dei freni durante il GP

                                
Il Circuito Bugatti non permette di ottenere grandi velocità massime (il picco è di 316,6 km/h), perché, fatta eccezione per le curve 1 (curva Dunlop) e 12, tutte le altre staccate determinano un uso dei freni di almeno 2 secondi. Ciò si traduce in una decelerazione media del GP di 1,15 g. Sommando tutte le forze esercitate sulla leva del freno durante tutto il GP (40 minuti) un pilota raggiunge le 1,2 tonnellate: il peso di 7 moto e mezza.
 


 

Le frenate più impegnative

                 
Nessuna delle 9 frenate del Circuito Bugatti è considerata come altamente impegnativa per i freni, 7 sono di media difficoltà e le 2 citate sopra sono di difficoltà contenuta.

 

La staccata più complessa è alla curva 9 (Chemin aux Boeufs), teatro l’anno scorso del sorpasso di Valentino Rossi a Marc Marquez e nel 2011 del contatto tra Marco Simoncelli e Dani Pedrosa: i piloti arrivano a 293 km/h ed esercitano un carico sulla leva del freno di 6,2 kg per 4 secondi e mezzo, frenando per 245 metri.

 

Leggermente meno difficile, ma pur sempre tosta, la curva 8 (Garage Vert): le MotoGP passano da 248 km/h a 81 km/h in 4,4 secondi. Delle 2 frenate meno impegnative la curva 12 si traduce in una frenata di soli 43 metri e 1,3 secondi con un carico sulla leva di 2,5 kg.

                  

                                                    

 

 

Vittorie Brembo


I freni Brembo hanno vinto le ultime 22 edizioni del GP di Francia, incluse le 16 disputate ininterrottamente sul Circuito Bugatti. Nelle ultime 4 edizioni hanno sempre vinto i piloti spagnoli: il primatista in MotoGP è Jorge Lorenzo con 4 vittorie, seguito da Valentino Rossi con 3, ma l’ultima è del 2008. 


 

 

 

 

Volvo S60: quali sono i dischi freno Brembo più indicatihttp://www.brembo.com/it/company/news/dischi-freno-brembo-per-volvo-s60Volvo S60: quali sono i dischi freno Brembo più indicatiLisci, forati (Brembo Xtra), baffati (Brembo Max) o sportivi 4 soluzioni Brembo per sostituire i dischi della propria Volvo S60 e non avere sorprese12017-11-16T23:00:00Z0
5 miti da sfatare sui freni della NASCAR. Altro che formula 1.http://www.brembo.com/it/company/news/5-miti-da-sfatare-sui-freni-della-nascar5 miti da sfatare sui freni della NASCAR. Altro che formula 1.Battaglie in pista, gare dall’esito incerto fino agli ultimi giri, possibilità di successo anche per i team che investono meno soldi e campionati in discussione fino all’ultima gara. 12017-11-16T23:00:00Z0

 

 

Compasso d'oro Adihttp://www.brembo.com/it/company/news/compasso-doro-adiCompasso d'oro AdiSCOPRI DI PIÙBTS-bottomDx0DESIGNPer Brembo la bellezza è un valore
Approccio Greenhttp://www.brembo.com/it/company/news/greenApproccio GreenSCOPRI COMEBTS-bottomDx0APPROCCIO GREENVERDE NEI PROCESSI. VERDE NEI PRODOTTI
Innovazionehttp://www.brembo.com/it/company/news/innovazioneInnovazioneECCO PERCHÈBTS-bottomDx0INNOVAZIONEIN BREMBO L'INNOVAZIONE NON SI FERMA MAI
Racinghttp://www.brembo.com/it/company/news/racingRacingSCOPRI QUALIBTS-bottomDx0RACING40 ANNI DI SUCCESSI SOTTO LA BANDIERA A SCACCHI
Ricerca continuahttp://www.brembo.com/it/company/news/ricerca-continuaRicerca continuaSCOPRI DI PIU'BTS-bottomDx0RICERCALA RICERCA BREMBO E' SEMPRE UN PASSO AVANTI

Brembo S.p.A. | P.IVA 00222620163

Seguici su

Seguici su FacebookTwitterYouTubeLinkedInGoogle PlusPinterestInstagramVineYoukuWeibosnapchat.pngwechat.png