Il GP delle Americhe della MotoGP secondo Brembo

07/04/2016

Ai raggi X l’impegno dei sistemi frenanti della classe regina sul circuito delle Americhe di Austin

Dall’8 al 10 aprile il Circuit of the Americas (Austin, Texas) ospita il 3° appuntamento del Mondiale 2016 della MotoGP. Completato a fine 2012, è stato disegnato dall’architetto tedesco Hermann Tilke.


Il circuito di Austin è da considerarsi mediamente impegnativo per gli impianti frenanti. Uno dei tratti distintivi della pista è l’impressionante inclinazione alla fine del rettilineo d’arrivo: in totale sono 41 metri di dislivello tra il punto più basso e quello più alto della pista, con conseguenze facilmente immaginabili per i piloti, che sbagliano la frenata nei tratti in discesa.


Secondo i tecnici Brembo, il Circuit of the Americas rientra nella categoria dei circuiti mediamente impegnativi per i freni. In una scala da 1 a 5 si è meritato un indice di difficoltà di 3, identico a quelli ottenuti da altre 8 piste, inclusa quelle di Losail e Termas de Rio Hondo, che hanno ospitato la prime 2 gare della stagione.


 

L’impegno dei freni durante il GP

              
Pur in presenza di una velocità media sul giro tra le più basse del campionato (158 km/h), il tempo speso in frenata non è altissimo: 23 % della durata complessiva della gara. La spiegazione è semplice: il Circuit of the Americas vanta ben tre curve da prima marcia e lunghi tratti contrassegnati da cambi di direzione, in cui i freni si usano poco. Anche per queste ragioni il tracciato texano si contraddistingue per una decelerazione media tra le più basse del Mondiale: solo 1,15 g.
 

/><span id='ms-rterangeselectionplaceholder-end'></span> </div>           <div class=
 

Le frenate più impegnative

              
Delle 8 frenate del Circuit of the Americas 3 sono classificate come impegnative per i freni, 2 di media difficoltà; mentre le restanti 3 hanno un’incidenza leggera sugli impianti frenanti. Degna di nota la prima staccata dopo il traguardo, dove le moto passano da 311 km/h a 60 km/h in 206 metri, con un carico sulla leva del freno di ben 11 kg.

 

Per riduzione di velocità e spazio di frenata invece ha la meglio la curva 12: le moto arrivano lanciate a 337 km/h e devono scendere a 70 km/h. Per farlo i freni vengono usati per quasi 6 secondi. Entrambe queste frenate presentano una decelerazione di 1,6 g.


La curva 20, l’ultima del tracciato, è invece di media difficoltà: i piloti usano i freni per circa 3 secondi e mezzo con un carico sulla leva di 6 kg. La frenata meno impegnativa del tracciato è la numero 9, che determina un calo di velocità da 148 a 103 km/h, in 79 metri.

 

 


Vittorie Brembo

              
GP delle Americhe i freni Brembo hanno monopolizzato il podio in tutte e 3 le edizioni disputate. A vincere è sempre stato Marc Marquez, con la Honda.
 


 

 

 

Scegliere i migliori dischi freno Brembo per la propria Volkswagen Golf VII (5G1, BQ1, BE1, BE2) in semplici mossehttp://www.brembo.com/it/company/news/scegliere-i-migliori-dischi-freno-brembo-per-la-propria-volkswagen-golf-vii-(5g1-bq1-be1-be2)-in-semplici-mosseScegliere i migliori dischi freno Brembo per la propria Volkswagen Golf VII (5G1, BQ1, BE1, BE2) in semplici mosseDiverse opzioni in termini di fascia frenante e finitura superficiale Ora potete scegliere i dischi freno Brembo che meglio di adattano al vostro stile di guida12017-12-14T23:00:00Z0
CALENDARIO EVENTI SOCIETARI DI BREMBO PER L’ANNO 2018http://www.brembo.com/it/company/news/calendario-eventi-societari-di-brembo-per-il-2018CALENDARIO EVENTI SOCIETARI DI BREMBO PER L’ANNO 2018Si riportano di seguito le date dei principali eventi societari di Brembo previsti per l’anno 2018:12017-12-05T23:00:00Z0

 

 

Compasso d'oro Adihttp://www.brembo.com/it/company/news/compasso-doro-adiCompasso d'oro AdiSCOPRI DI PIÙBTS-bottomDx0DESIGNPer Brembo la bellezza è un valore
Approccio Greenhttp://www.brembo.com/it/company/news/greenApproccio GreenSCOPRI COMEBTS-bottomDx0APPROCCIO GREENVERDE NEI PROCESSI. VERDE NEI PRODOTTI
Innovazionehttp://www.brembo.com/it/company/news/innovazioneInnovazioneECCO PERCHÈBTS-bottomDx0INNOVAZIONEIN BREMBO L'INNOVAZIONE NON SI FERMA MAI
Racinghttp://www.brembo.com/it/company/news/racingRacingSCOPRI QUALIBTS-bottomDx0RACING40 ANNI DI SUCCESSI SOTTO LA BANDIERA A SCACCHI
Ricerca continuahttp://www.brembo.com/it/company/news/ricerca-continuaRicerca continuaSCOPRI DI PIU'BTS-bottomDx0RICERCALA RICERCA BREMBO E' SEMPRE UN PASSO AVANTI

Brembo S.p.A. | P.IVA 00222620163

Seguici su

Seguici su FacebookTwitterYouTubeLinkedInGoogle PlusPinterestInstagramVineYoukuWeibosnapchat.pngwechat.png