BREMBO: Q1 REVENUES UP 12.2% TO €632.6 MILLION, NET PROFIT AT €67.7 MILLION (+12.0%).

5/11/2017

Compared to Q1 2016 :

- Revenues grew by 12.2% to €632.6 million (+7.9% on a like-for-like consolidation and exchange rate basis) 

- EBITDA +14.5% to €125.5 million;

- EBIT +10.4% to €92.7 million 

- Net investments for the quarter amounted to €60.7 million 
- Net financial debt amounted to €226.8 million, up by €31.2 million compared to 31 December 2016

 

Chairman Alberto Bombassei stated: “I am satisfied with the results achieved by the Group in the first three months of the year, in spite of global economic growth that fell slightly short of expectations. Brembo has had a promising start to 2017, driven by contributions from across all of our main business lines. The quarterly figures examined and approved today by the Board of Directors allow us to look to the future with informed optimism and renewed determination. With reference to market performance, I would like to emphasise that in the first quarter of this year, as in the fourth quarter of 2016, we saw modest, yet promising signs of a recovery in the South American market, and particularly in the countries where Brembo operates, i.e. Argentina and Brazil. Although this growth has a marginal impact on results, and is thus to be viewed with the due caution, it nonetheless represents possible confirmation of the trend reversal in this area we had been waiting for in the past few years.”

Executive Deputy Chairman Matteo Tiraboschi stated: “The good results achieved in the first quarter have provided us with an ideal start to a year which will see us directing a large part of our efforts to bringing recent industrial investments to fruition. In fact, the most important challenge for the Group in 2017 will be to commission our new plants in Mexico, China and Europe. The building of these new production hubs in record times, as well as the fast-moving pace at which the installations and required preparatory works are proceeding, means that we can confirm all the targets set by us for the plants to enter into full production.”


 

I risultati del primo trimestre 2017


Il Consiglio di Amministrazione di Brembo, presieduto dall’Ing. Alberto Bombassei ha esaminato ed approvato i risultati trimestrali del Gruppo al 31 marzo 2017.

I ricavi netti consolidati, ammontano nel primo trimestre 2017 a € 632,6 milioni, in crescita del 12,2% rispetto al primo trimestre dell’anno precedente. A cambi costanti e parità di perimetro, ovvero senza il contributo della società Asimco Meilian Braking Systems (Langfang) Co. Ltd., consolidata a partire dal 1° maggio 2016, i ricavi aumentano del 7,9%.

Tutti i segmenti di mercato in cui il Gruppo opera hanno contribuito positivamente ai risultati del trimestre in analisi, ad eccezione del settore dei veicoli commerciali, che risulta in leggerissimo calo (-0,8%) per effetto della comparazione con un primo trimestre 2016 particolarmente buono. Le applicazioni per auto sono in crescita del 15,2%, il settore dei motocicli del 9,1% e quello delle competizioni del 3,8%.

A livello geografico, le vendite in Italia crescono del 18,0% e in Germania del 6,1%; sono invece in calo dell’1,6% nel Regno Unito (-0,4% a parità di cambi) e del 4,7% in Francia. Il continente asiatico si conferma in incremento, con l’India che migliora del 22,2% e la Cina del 104,4% (+48,5% a parità di cambi e di perimetro); unico paese in controtendenza è il Giappone che decresce del 29,8%. Bene il mercato nordamericano, con le vendite verso Stati Uniti, Messico e Canada che aumentano del 5,7% (+2,7% a parità di cambi), e il Sudamerica (Brasile e Argentina) in progresso del 28,4% (+10,9% a parità di cambi.

Nel primo trimestre 2017 il costo del venduto e gli altri costi operativi netti ammontano a € 402,1 milioni, con un’incidenza del 63,6% sui ricavi, percentualmente in calo rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, quando era pari al 64,7% dei ricavi, a € 364,5 milioni.

I costi per il personale ammontano a € 107,7 milioni, con un’incidenza del 17,0% sui ricavi, in leggero aumento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (16,4% dei ricavi). I dipendenti in forza al 31 marzo 2017 sono 9.235, ossia 1.155 collaboratori in più rispetto al primo trimestre 2016 (di cui 671 in forza presso la neo-acquisita Asimco Meilian Braking Systems (Langfang) Co. Ltd.).

Il margine operativo lordo (EBITDA) del trimestre ammonta a € 125,5 milioni (19,8% dei ricavi), in incremento del 14,5% rispetto allo stesso trimestre del 2016.

Il margine operativo netto (EBIT) è pari a € 92,7 milioni (14,7% dei ricavi), in incremento del 10,4% rispetto al primo trimestre 2016.

Gli oneri finanziari netti ammontano nel trimestre a € 1,4 milioni (€ 4,5 milioni nel primo trimestre 2016); tale voce è composta da oneri finanziari per € 2,0 milioni (€ 2,3 milioni nel primo trimestre 2016) e da differenze cambio nette positive per € 0,6 milioni (€ 2,2 milioni negative nel primo trimestre dell’anno precedente).
Il risultato prima delle imposte ammonta a € 91,4 milioni (14,4% dei ricavi) e si confronta con € 79,5 milioni del primo trimestre 2016.

La stima delle imposte, calcolata sulla base delle aliquote previste dalla normativa vigente in ogni paese, è pari a € 22,9 milioni (€ 19,0 milioni nel primo trimestre 2016), con un tax rate del 25,0% rispetto al 23,9% dell’analogo periodo del 2016.

Il trimestre chiude con un utile netto di € 67,7 milioni, in aumento del 12,0%, rispetto a € 60,4 milioni dell’analogo periodo dell’anno precedente.

L’indebitamento netto al 31 marzo 2017 si attesta a € 226,8 milioni, in aumento di € 72,1 milioni rispetto ai € 154,8 milioni del 31 marzo 2016 e di € 31,2 milioni rispetto al 31 dicembre 2016.


 

Fatti significativi successivi alla chiusura del periodo
L’Assemblea degli Azionisti, riunitasi il 20 aprile scorso, ha approvato, tra l’altro, il rinnovo delle cariche sociali, il frazionamento delle azioni (che avrà efficacia dal 29 maggio 2017), il Bilancio della Capogruppo Brembo S.p.A. chiuso al 31 dicembre 2016 e la distribuzione di un dividendo unitario lordo di € 1,00 per ciascuna delle azioni in circolazione. Il dividendo sarà messo in pagamento in data 24 maggio 2017 con stacco della cedola n. 26 il 22 maggio e record date il 23 maggio.

L’Assemblea ha deliberato inoltre la proposta di esclusione volontaria delle azioni Brembo dal Segmento STAR di Borsa Italiana. Tale esclusione è effettiva dal 3 maggio 2017, a seguito della pubblicazione dell’Avviso di Borsa Italiana n. 8025 del 24 aprile 2017.

Prevedibile evoluzione della gestione
Le proiezioni degli ordini in portafoglio ci consentono di guardare al futuro con cauto ottimismo, sebbene in un quadro globale di forte volatilità.

Politica di gestione dell'informativa finanziaria periodica su base volontaria
Anche successivamente all’uscita di Brembo dal segmento STAR, la Società ha deciso di proseguire su base volontaria con la pubblicazione dei resoconti intermedi di gestione, in linea con quanto già comunicato e in continuità con le informazioni sinora rese disponibili, a decorrere dall’approvazione del presente rendiconto intermedio di gestione e sino a diversa deliberazione del Consiglio di Amministrazione.
Quanto ai contenuti, alle tempistiche e modalità di comunicazione si rimanda a quanto specificato sul sito internet aziendale (http://www.brembo.com/it/investitori/calendario).


 

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari Matteo Tiraboschi dichiara, ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza, che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

Si forniscono in allegato gli schemi di conto economico e situazione patrimoniale e finanziaria, che non sono oggetto di verifica da parte della società di revisione.


Contatti societari:

 

 
 
 
 
 

 

Brembo S.p.A. | P.IVA 00222620163

Follow us

Follow us on FacebookTwitterYouTubeLinkedIngoogle_plus.jpgPinterestInstagramVineYoukuWeibosnapchat.pngwechat.png