Standard di rendicontazione

​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​


Standard di rendicontazione applicati



La Dichiarazione Consolidata di carattere Non Finanziario 2019, alle richieste del Decreto Legislativo n. 254 del 30 dicembre 2016, intende offrire una rappresentazione accurata, esaustiva e trasparente delle strategie, delle azioni intraprese e dei risultati conseguiti dal Gruppo nel garantire la propria crescita economica e lo sviluppo del business, tenendo in considerazione le aspettative degli stakeholder coinvolti e ricercando il miglioramento continuo degli impatti ambientali e sociali generati dalle proprie attività. 


La Dichiarazione contiene una descrizione del modello aziendale dell’impresa, informazioni sulle politiche applicate in merito agli aspetti citati dal Decreto e a quelli considerati rilevanti per Brembo, i risultati derivanti da tali politiche, i principali rischi connessi a tali aspetti e le modalità di gestione degli stessi. 


Le informazioni, selezionate attraverso il processo di materialità sono formulate secondo quanto previsto dai Sustainability Reporting Standards pubblicati nel 2016 dal Global Reporting Initiative – GRI (con livello di applicazione “Core Option”) adottati come standard di riferimento per la redazione del documento.
 

​ 

 



​Il processo di rendicontazione


La predisposizione della Dichiarazione Consolidata di carattere Non-Finanziario 2019 si presenta come un vero e proprio processo di rendicontazione con cadenza annuale, soggetta a verifica, analisi e approvazione di più attori. Il Documento è infatti: 


redatto dal Chief CSR Officer e dal relativo gruppo di lavoro, che coordinano e coinvolgono tutte le principali funzioni aziendali nella fase di raccolta, analisi e consolidamento dei dati, con il compito di controllare e validare tutte le informazioni riportate nella DNF, ciascuno per la propria area di competenza, sfruttando il nuovo software implementato dal Gruppo; 


approvato dal CdA, convocato per l’approvazione del progetto di bilancio, dopo essere stato valutato dal CSR Steering Committee che, per il tramite del Chief CSR Officer, lo presenta al Comitato Controllo Rischi e Sostenibilità e, per quanto di competenza, all’Organismo di Vigilanza per proprio esame e valutazione. Spetta agli Amministratori di Brembo garantire che la DNF sia redatta e pubblicata secondo la normativa vigente. Una volta approvato dall’organo amministrativo e entro i termini previsti per la presentazione del progetto di bilancio, la bozza della DNF è messa a disposizione degli Organi di controllo (Collegio Sindacale e Società di revisione); 


sottoposto all’attività di esame limitato da parte del revisore legale del bilancio, Ernst & Young, pertanto la responsabilità dei dati e delle informazioni è da attribuirsi unicamente al personale dirigente del Gruppo Brembo; 


messo a disposizione degli Azionisti e del pubblico entro gli stessi termini e con le medesime modalità previste per la presentazione del progetto di bilancio; 


pubblicato e scaricabile dal sito internet corporate.


 

​​Princì​pi di rendicontazione


​L’identificazione e rendicontazione dei contenuti della Dichiarazione Consolidata di carattere non Finanziario ha tenuto in considerazione i seguenti principi:​


 

 ​​


 

​​Indice dei contenuti GRI “in conformità” – opzione core​

GRI ID​Informativa ​​Numero di pagina o informativa​​
GENERAL STANDARD DISCLOSURES (2016)​ 
​PROFILO DELL’ORGANIZZAZIONE (2016)​ ​​​
102-1​​Nome dell’organizzazione​ ​​​9​​​​​
102-2​​​Attività, marchi, prodotti e servizi ​ 1522
102-3​​​Luogo della s​ede principale​ 18​​
102-4​​Luogo delle attività ​ 18 - 19
102-5​Proprietà e forma giuridica ​
18166 Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari;
Relazione Finanziaria Annuale
102-6​​Mercati serviti ​ 15, 20 - 21​
102-7​​Dimensione dell’organizzazione​ 14, Relazione Finanziaria Annuale​
102-8​​Informazioni sui dipendenti e gli altri lavoratori ​ 76, 8082, 158, 159​
102-9​​Catena di fornitura ​ 98 - 99
102-10​Modifiche significative all'organizzazione e alla sua catena di fornitura ​Si segnala che, a partire dal 30 giugno 2019, Brembo ha deciso di cessare la propria attività industriale nell’impianto di Buenos Aires, cui seguirà la liquidazione della società controllata Brembo Argentina S.A. La decisione di Brembo è legata all’impossibilità di dare impulso a nuovi progetti a causa del forte calo del mercato automotive argentino e alle sue poco rassicuranti prospettiva di ripresa. ​
102-11​Principio di precauzione ​ 68 - 70
102-12​Iniziative esterne ​Il Gruppo non aderisce a codici e principi esterni all’organizzazione. Tuttavia, il Gruppo si ispira agli International Labour Standards contemplati nelle convenzioni fondamentali dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) ​
102-13​​Adesione ad associazioni ​
40 - 43
​STRATEGIA (2016)​​​​​
​102-14​​Dichiarazione di un alto dirigente ​
6 - 7
102-15​​​Impatti chiave, rischi e opportunità ​ 7073, 113116-118
​ETICA E INTEGRITÀ​​​​​ (2016)​
​102-16​​​Valori, principi, standard e norme di comportamento ​ 31, 62 - 65​
102-17​Meccanismi per avere suggerimenti e consulenze su questioni etiche ​
64, 67, 82
​GOVERNANCE​​​​​​ (2016)
​102-18​Struttura della governance ​
29​, 5462, 158, Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari​
102-19​​Delega dell'autorità ​ 28 - 30​
102-20​Responsabilità a livello esecutivo per temi economici, ambientali e sociali ​ 2830
102-22​Composizione del massimo organo di governo e relativi comitati ​ 54- 56,​ 58-59​, 158, Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari​
102-23Presidente del massimo organo di governo ​ 58, 158, Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari​
102-24​Nomina e selezione del massimo organo di governo ​ 55 - 57, Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari​
102-26Ruolo del massimo organo di governo nello stabilire finalità, valori, e strategie ​ 55-​56
102-27​Conoscenza collettiva del massimo organo di governo ​ 58​
​102-28 Valutazione delle performance del massimo organo di governo ​​ 57​, Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari ​​
102-30Efficacia dei processi di gestione del rischio ​ 68 - 69​
​102-31​​Riesame dei temi economici, ambientali, e sociali ​ 2955-56
102-32​Ruolo del massimo organo di governo nel reporting di sostenibilità ​ 9, 29 , 167​​
​102-33​​Comunicazione delle criticità ​ 29​​, 63​​, Relazione sul governo e gli assetti proprietari ​
​​​​​102-35​ ​Politiche retributive ​​ 56, Relazione sulla remunerazione
​COINVOLGIMENTO DEGLI STAKEHOLDER​​​​​​ (2016)​
​102-40​Elenco dei gruppi di stakeholder ​ 36
102-41Accordi di contrattazione collettiva ​ 77
102-42Individuazione e selezione degli stakeholder ​ 3​6
102-43Modalità di coinvolgimento degli stakeholder ​ 3739​
102-44Temi e criticità chiave sollevati ​Aspetti chiave e critiche emerse dal coinvolgimento degli stakeholder e relative azioni​ 3739, 114 - 115​​​​
PRATICHE DI RENDICONTAZIONE (2016) ​
​102-45​​Soggetti inclusi nel bilancio consolidato ​​ 166
102-46Definizione del contenuto del report e perimetri dei temi ​ 44 - 46,​ 168 - 169
102-47​Elenco dei temi materiali ​ 45 - 49​
102-48​Revisione delle informazioni ​Eventuali cambiamenti alle informazioni inserite nei precedenti documenti sono opportunamente identificati nel testo tramite apposite note esplicative ​
102-49​​Modifiche nella rendicontazione ​ 45​
102-50​​Periodo di rendicontazione ​ 9, 167
102-51Data del report più recente ​ 9,

La Dichiarazione consolidata di carattere non finanziario 2018 (ai sensi del d. Lgs. 254/2016) è stata pubblicata in data 23 marzo 2019
102-52​Periodicità della rendicontazione ​ 166​, 167​
102-53​Contatti per richiedere informazioni riguardanti il report ​ 9
102-54Dichiarazione sulla rendicontazione in conformità ai GRI Standards ​​ 9, 166
102-55Indice dei contenuti GRI ​ 171 - 177​
102-56Assurance esterna ​​167, 179 - 181
CATEGORIA: PERFORMANCE ECONOMICA ​ ​​ 
ASPETTO: PERFORMANCE ECONOMICA (2016)
​​103-1, 103-2, 103-3 ​​​Modalità di gestione​ 46-49, 146 - 148, 169
201-1Valore economico diretto generato e distribuito​ 147​
​201-4​​Assistenza finanziaria ricevuta dal governo ​​ 147​
ASPETTO: PRESENZA SUL MERCATO (2016) ​ ​​ 
​​103-1, 103-2, 103-3 ​Modalità di gestione 46 - 49, 71 - 72​​, 80 - 82​​169
​202-2Proporzione di senior manager assunti dalla comunità locale ​ 82
ASPETTO: PRATICHE DI APPROVVIGIONAMENTO (2016) ​
​103-1, 103-2, 103-3 ​Modalità di gestione​ 46 - 49, 98 - 99​, 169​
204-1​Proporzione di spesa verso fornitori locali ​ 98- 99​
ASPETTO: ANTICORRUZIONE (2016) ​
103-1, 103-2, 103-3 ​Modalità di gestione 46 - 49, 62 - 63, 67​, 72​, 169​
205-2Comunicazione e formazione in materia di politiche e procedure anticorruzione ​ 67, Relazione sul governo Societario e gli assetti Proprietari Brembo ​
205-3​Episodi di corruzione accertati e azioni intraprese ​ 67
​ASPETTO: COMPORTAMENTO ANTICONCORRENZIALE (2016) ​
103-1, 103-2, 103-3 ​​Modalità di gestione​ 46 - 49, 64​, 169
206-1​​Azioni legali per comportamento anticoncorrenziale, antitrust e pratiche monopolistiche ​ 64
CATEGORIA: PERFORMANCE AMBIENTALE ​​ 
ASPETTO: ENERGIA (2016) ​​​
103-1, 103-2, 103-3 ​​Modalità di gestione​ 46 - 49, 70 - 71128 - 133, 169
302-1Energia consumata all'interno dell'organizzazione ​ 133​
302-4​Riduzione del consumo di energia ​ 133​​
ASPETTO: ACQUA E SCARICHI IDRICI (2018) ​​​
103-1, 103-2, 103-3 ​​Modalità di gestione​ 46 - 49, 7071​, 130 , 138 - 139, 169
303-1Interazione con l’acqua come risorsa condivisa ​ 138 - 139​​
​​303-2​Gestione degli impatti correlati allo scarico d’acqua ​​ 138 - 139​​​​
​303-3​Prelievo idrico ​​​ 139​​
​​303-4 Scarico d’acqua ​​140​​
​303-5​ Consumo di acqua ​​140​​. Lo stoccaggio dell’acqua non risulta avere un impatto significativo in correlazione all’uso di risorse idriche ​
​ASPETTO: EMISSIONI (2016)
103-1, 103-2, 103-3 Modalità di gestione ​ 46 - 49, 7071, 128 - 130, 134 - 137, 169
305-1Emissioni dirette di GHG (Scope 1) ​ 136
305-2Emissioni indirette di GHG da consumi energetici (Scope 2) ​​ 136
305-3​​Altre emissioni indirette di GHG (Scope 3) ​ 136
305-5Riduzione delle emissioni di GHG ​ 134 - 135
305-7​Ossidi di azoto (NOX), ossidi di zolfo (SOX) e altre emissioni significative ​ 137
ASPETTO: SCARICHI IDRICI E RIFIUTI (2016) ​
103-1, 103-2, 103-3 ​Modalità di gestione​ 46 - 49, 70 71, 130 , 141 - 142, 169
306-2Rifiuti per tipo e metodo di smaltimento ​ 141
306-3​Sversamenti significativi ​ Nel 2019 è stato rilevato solo uno sversamento presso lo stabilimento Disk Mapello di 26,62 mc. Lo sversamento è avvenuto nell’area ecologica e nel piazzale antistante. Lo sversamento non ha avuto impatti significativi​
ASPETTO: COMPLIANCE AMBIENTALE (2016) ​
103-1, 103-2, 103-3 ​Modalità di gestione​ 46 - 49, 65, 70 - 71, 128 - 130, 169
307-1Non conformità con leggi e normative in materia ambientale ​Nel 2019 Brembo ha ricevuto tre sanzioni monetarie del valore complessivo di € 208 mila per mancato rispetto a leggi e regolamenti in materia ambientale relativamente agli stabilimenti in Cina BNBS, USA presso la fonderia di Homer e Polonia presso la fonderia Dąbrowa. ​
ASPETTO: VALUTAZIONE AMBIENTALE DEI FORNITORI (2016) ​
103-1, 103-2, 103-3 ​Modalità di gestione​ 46 - 49, 71, 99 - 102169
308-1​Nuovi fornitori che sono stati valutati utilizzando criteri ambientali ​ 98, 101
CATEGORIA: PERFORMANCE SOCIALE ​
ASPETTO: OCCUPAZIONE (2016) ​​​
​103-1, 103-2, 103-3 ​Modalità di gestione ​ 46 - 49, 71 - 72​, 76 - 79, 82 - 83​169
401-1​Nuove assunzioni e turnover ​ 7778, 160
ASPETTO: SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO (2018) ​​​
​103-1, 103-2, 103-3 Modalità di gestione​ 46 - 49, 65 - 66, 71 , 88 - 95, ​169
403-1​Percentuale di lavoratori rappresentati nei comitati formali azienda-lavoratori per la salute e sicurezza​ 88 - 89
403-2​Tipologia di infortuni, tasso di infortunio, malattie professionali, giorni di lavoro persi e assenteismo e numero di incidenti mortali collegati al lavoro suddivisi per regione e per genere​ 88 - 89​​
​403-3 Servizi di medicina del lavoro ​​ 93 - 95
​403-4Partecipazione e consultazione dei lavoratori e comunicazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro ​​ 91 - 92
403-5Formazione dei lavoratori in materia di salute e sicurezza sul lavoro ​​93 - 95​​
403-6​Promozione della salute dei lavoratori ​​ 92 - 95​​​
403-7​Prevenzione e mitigazione degli impatti in materia di salute e sicurezza sul lavoro all'interno delle relazioni commerciali ​​88 , 100
403-8​Lavoratori coperti da un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro ​​ 88 - 89​​
​403-9Infortuni sul lavoro ​​ 89 - 90​​, 161 - 164​​​
​403-10Malattie professionali ​​90 , 162​​, 165
ASPETTO: FORMAZIONE E ISTRUZIONE (2016) ​
103-1, 103-2, 103-3 Modalità di gestione​ 46 - 49, 71 - 72, 84 - 87 - 91 - 92 , ​​169
404-1Ore medie di formazione annua per dipendente ​ 85
404-3Percentuale di dipendenti che ricevono una valutazione periodica delle performance e dello sviluppo professionale ​​ 87
ASPETTO: DIVERSITÀ E PARI OPPORTUNITÀ (2016) ​
​103-1, 103-2, 103-3 Modalità di gestione​ 46 - 49, 61 , 80 - 82,​ ​​169​​
405-1​Diversità negli organi di governo e tra i dipendenti ​ 54 , 60, 81 , ​​158​​​
​ASPETTO: NON DISCRIMINAZIONE (2016) ​​ ​ ​
103-1, 103-2, 103-3 ​​​Modalità di gestione ​​ 46 - 49, 64 , 80 - 82,​ ​​169​​​
​406-1 ​Episodi di discriminazione e misure correttive adottate​ 82​​
ASPETTO: VALUTAZIONE DEL RISPETTO DEI DIRITTI UMANI (2016) ​
103-1, 103-2, 103-3 ​Modalità di gestione​ 46 - 49, 66 - 6771, 84​,​ ​​169​​​
412-2Formazione dei dipendenti sulle politiche o le procedure sui diritti umani ​ 84​​
ASPETTO: VALUTAZIONE SOCIALE DEI FORNITORI (2016) ​
103-1, 103-2, 103-3 Modalità di gestione​ 46 - 49, 71, 99 - 102, ​​​169​​​
414-1​Nuovi fornitori che sono stati sottoposti a valutazione attraverso l'utilizzo di criteri sociali ​ 98, ​​​101​​​​
​​ASPETTO: POLITICA PUBBLICA (2016) ​ ​
​103-1, 103-2, 103-3 ​​Modalità di gestione ​​ 46 - 49, ​​​169, Codice etico ​​​​​
​​ ​415-1 ​Contributi politici ​​​Nel 2019 Brembo non ha erogato contributi politici finanziari e in natura.​
ASPETTO: SALUTE E SICUREZZA DEI CLIENTI (2016) ​
103-1, 103-2, 103-3 ​Modalità di gestione​ 46 - 49, 72, 119 - 123, ​​​169​​​​
416-1​Valutazione degli impatti sulla salute e sulla sicurezza per categorie di prodotto e servizi ​ 119 - 120
ASPETTO: PRIVACY DEI CLIENTI (2016) ​
103-1, 103-2, 103-3 ​Modalità di gestione 46 - 49, 64, 72, ​​169​​​​
418-1Denunce comprovate riguardanti le violazioni della privacy dei clienti e perdita di dati dei clienti ​ 64
​TEMI MATERIALI NON COPERTI DA INDICATORI GRI ​ ​
TEMA MATERIALE: CARBON NEUTRAL MOBILITY ​ ​ ​
103-1, 103-2, 103-3 ​ ​Modalità di gestione ​46 - 49, 112 - 113, 125​, ​​169
TEMA MATERIALE: DESIGN DI PRODOTTO E STILE ​
103-1, 103-2, 103-3 ​Modalità di gestione 46 - 49, 109 - 111, 123​ - 124​, ​​169
​​​​​​​

 

​​​

​​​

Brembo S.p.A. | P.IVA 00222620163

Seguici su

Seguici su FacebookTwitterYouTubeLinkedInPinterestInstagramYoukuWeibosnapchat.pngwechat.pngVKTikTok