Emissioni

​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​


Le emissioni di gas a effetto serra

 

Le emissioni di CO2eq generate dalle attività produttive Brembo nel corso dell’anno 2019 sono state di poco superiori a 1.470.000 ton (scope 1+2+3). Il risultato emissivo è significativamente superiore a quello degli anni precedenti poiché nello Scope 3 è stata inclusa la nuova categoria “Purchased Good and Services” (emissioni generate dai fornitori per produrre materiali e/o servizi per Brembo), il cui valore è pari a circa 550.000 tCO2eq. 


Nel corso dell’anno, infatti, a un panel di 50 fornitori, rappresentativi di circa il 33% dello spending totale e il 53% del fatturato dei fornitori relevant, sono state richiesti alcuni dati utili a determinare l’impatto in termini di CO2, quali ad esempio il consumo energetico, con i quali sono state calcolate le emissioni del panel e riproporzionate sul totale dello spending. 


L’attività ha soddisfatto un duplice obiettivo. Da un lato, il risultato complessivo delle emissioni rilevate è stato incluso nel bilancio delle emissioni di CO2eq di Brembo, dall’altro, al fine di sensibilizzare la catena di fornitura sulla propria impronta carbonica, con l'obiettivo di migliorare costantemente l'approccio alla gestione dei temi ambientali lungo tutta la sua catena del valore, Brembo ha restituito ad ognuno dei fornitori coinvolti la scheda con i risultati delle analisi effettuate.​​

Nonostante ciò, rispetto alle emissioni dell’anno 2015 (anno definito come riferimento per monitorare il miglioramento delle emissioni), dove le emissioni di Scope 1+2 erano state pari a circa 440.000, le fabbriche Brembo, a pari perimetro 2015, hanno complessivamente emesso un totale di circa 356.000 ton di CO2eq, in calo di quasi il 20% rispetto all’anno di riferimento. Il risultato è stato ottenuto grazie a progetti di efficienza energetica equivalenti a 13.496 Tonnellate di CO2eq e all’introduzione di energia rinnovabile per una quota equivalente a circa 155.000 tonnellate. 


Inoltre, l’impegno assunto da Brembo per la riduzione delle emissioni di CO2, è stato declinato in un obiettivo interno di riduzione calcolato utilizzando la formula:


 

Nel 2019 la riduzione ottenuta grazie alle attività di miglioramento è pari al -6,3% rispetto all’anno precedente, valore che supera la riduzione annuale minima prevista per mantenere l’incremento della temperatura media globale al di sotto del 1.5C°, e il risultato di queste ultime ha portato una riduzione delle emissioni di CO2 di circa il 10% rispetto alle emissioni dell’anno precedente. In particolare, -13,8% delle emissioni di CO2 per tonnellata fusa rispetto all’anno precedente e -2% delle emissioni di CO2 per unità di prodotto finito rispetto all’anno precedente. 


Come tutti gli anni l’inventario e la metodologia di calcolo delle emissioni è stata sottoposta a certificazione di “assurance” da parte di un ente terzo in accordo allo standard ISO14064.


 
​​​​
​Obiettivi Futuri​
 

Al fine di tutelare l’ambiente e contrastare i cambiamenti climatici, il Gruppo ha definito obiettivi specifici a medio e lungo termine per la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra. 


Rispetto alla rendicontazione 2018, nel corso del 2019 sono stati introdotti due nuovi obiettivi che mirano a traguardi maggiormente ambiziosi (riduzione del 23% entro il 2028 e del 50% entro il 2045), oltre ad includere tutte le fabbriche recentemente costruite ed avviate, con l’impegno ad una riduzione dello Scope 1+2 del 2,5% anno su anno, ispirato ai nuovi criteri SBTi per il mantenimento dell’incremento della temperatura del pianeta ben al di sotto dei 2C°.


 



​ 

 
 

Brembo S.p.A. | P.IVA 00222620163

Seguici su

Seguici su FacebookTwitterYouTubeLinkedInPinterestInstagramYoukuWeibosnapchat.pngwechat.pngVKTikTok