Jason Fenske spiega perché i dischi in carbonio ceramico costano così tanto

21/01/2022

 Sono molteplici le ragioni per cui i dischi in carbonio ceramico costano così tanto in più rispetto a quelli tradizionali. L'ingegnere meccanico Jason Fenske le ha descritte in un video su Youtube

​​​​​​​​​

Diecimila dollari (circa 8.700 euro), una cifra con la quale si possono comprare tantissime cose, fra cui molte auto di seconda mano con un po’ di anni alle spalle ma non per questo poco affidabili, anche sul versante frenante, se si sa scegliere bene. 


Diecimila dollari è però anche il prezzo a cui potrebbe arrivare un set di dischi Brembo in carbonio ceramico. Un importo che, lo riconosciamo, risulta fuori portata per moltissimi automobilisti. 


E persino molti di quelli che possono permetterseli faticano a comprendere perché il loro prezzo sia così elevato. ​


 

In realtà le ragioni sono molteplici e non banali, come ha cercato di dimostrare Jason Fenske, un brillante ingegnere meccanico laureato alla North Carolina State University. Troverete l’intera spiegazione in uno dei suoi video sul canale Youtube Engineering Explained, il cui link vedete qui sotto.​



​​

 


Nel corso dell’analisi Jason mette a confronto un disco in ghisa con uno in carbonio-ceramico di dimensioni simili. Per dimensioni intendiamo diametro e spessore, essendo le due masse invece molto differenti, come avremo modo di vedere. 


Ne discendono tre differenze principali: 


1) Il materiale: la ghisa è significativamente più economica del carbonio. In aggiunta i dischi in carbonio ceramico impiegano boccole o bussole di fissaggio di qualità superiore perché i dischi durano di più dei tradizionali e quindi anche i loro componenti devono conservarsi di più. 


2) Il processo produttivo: per realizzare un disco in ghisa bastano appena 90 minuti, a fronte delle tre settimane di lavorazione che richiede un disco in carbonio ceramico, complici il moltiplicarsi delle fasi e la complessità delle operazioni, diverse delle quali eseguite da operai altamente specializzati. 


3) Economie di scala: i dischi in carbonio sono realizzati in quantitativi infinitesimali rispetto ai dischi in acciaio e allo stesso modo anche i loro componenti sono prodotti in quantitativi minimi. Così facendo però non si beneficia delle economie di scala di cui invece godono i dischi in ghisa. 


 

 

Chiariti i motivi del loro prezzo, solo apparentemente elevato, lo youtuber scientifico ha evidenziato anche i 10 vantaggi offerti dai dischi in carbonio ceramico. 


1) Assenza di fading 

2) Risparmio di peso 

3) Minore rotazione inerziale 

4) Maggiore grip 

5) Superiore qualità nella guida 

6) Stabilità dimensionale 

7) Vita utile più lunga 

8) Abbattimento delle polveri prodotte 

9) Scomparsa della corrosione 

10) Riconoscibilità, non passare inosservati 


Ragioni reali, quindi, non semplice marketing. 


D’altro canto molti di quelli che li hanno provati non ne sono pentiti. Per tutti loro più che un costo preferiscono etichettarlo come un investimento.


 

 

 

Brembo S.p.A. | P.IVA 00222620163

Seguici su

Seguici su FacebookTwitterYouTubeLinkedInPinterestInstagramYoukuWeibosnapchat.pngwechat.pngVKTikTok