SUPERBIKE

04/08/2015

Brembo e l’asse angloitalonipponico del Mondiale Superbike


        
I sistemi frenanti Brembo dominatori indiscussi nelle derivate di serie

Quest'anno per vincere nel Mondiale Superbike servono una moto giapponese, un pilota del Regno Unito e freni italiani. Lo dimostrano i primi 10 appuntamenti del Mondiale già in archivio: su 20 gare disputate 15 sono infatti state vinte dalle Kawasaki. Alle moto nipponiche sono sfuggiti 5 successi: 4 li ha ottenuti la Ducati con Chaz Davies e uno l'Aprilia con Leon Haslam. Oltre tutto la Kawasaki è riuscita a vincere 10 gare consecutive e ha realizzato 6 Superpole.

Chi invece non ha ancora fallito un appuntamento è il contingente  di piloti del Regno Unito, vincitore di tutte e 20 le gare corse nel 2015: in 12 occasioni a primeggiare è stato il nordirlandese Jonathan Rea, in 4 casi il gallese Davies, in 3 gare l'inglese Tom Sykes (compagno di squadra di Rea) e una volta l'inglese Leon Haslam (figlio del mitico Rocket Ron Haslam).      


 
 



Incredibile, considerando che nel Mondiale Superbike corrono a tempo pieno solo 6 piloti del Regno Unito.  Eppure, i 4 sopra citati occupano le prime 4 posizioni della classifica: il quinto, lo spagnolo Jordi Torres, è distanziato 73 punti da Haslam, 109 da Sykes, 122 da Davies e addirittura 266 punti da Rea.

Meglio ancora dei piloti britannici stanno andando i sistemi frenanti Brembo: 20 successi in altrettante gare del Mondiale e 58 podi sui 60 assegnati. Ad impedire l'en plein ci ha pensato il talentuoso olandese Michael Van Der Mark che nella gara di casa (Assen) ha strappato due terzi posti. Negli altri 9 appuntamenti iridati, invece, Brembo ha monopolizzato i podi di entrambe le gare: ci è riuscito con moto di quasi tutte le marche, da Kawasaki ad Aprilia, da Ducati a Suzuki, a dimostrazione di una superiorità di prodotto che si integra perfettamente con la ciclistica delle diverse Case.   

 


 

 

 

Poche frenate ma molte intense per l’esordio della MotoGP al Chang International Circuithttps://www.brembo.com/it/company/news/motogp-thailandia-brembo-brakesPoche frenate ma molte intense per l’esordio della MotoGP al Chang International CircuitQuattro frenate al giro da almeno 1,4 g per la pista thailandese12018-10-02T22:00:00Z0
Rossi vs Marquez: frenate a confronto secondo Brembohttps://www.brembo.com/it/company/news/rossi-vs-marquez-2018Rossi vs Marquez: frenate a confronto secondo BremboDalla prima all’ultima vittoria, sempre con Brembo: tutto sui freni e sullo stile di frenata di Valentino Rossi e Marc Marquez, nati sotto il segno di Brembo.12018-02-12T23:00:00Z0

 

 

Racinghttps://www.brembo.com/it/company/news/racingRacingSCOPRI QUALIBTS-bottomDx0RACING40 ANNI DI SUCCESSI SOTTO LA BANDIERA A SCACCHI
Ricerca continuahttps://www.brembo.com/it/company/news/ricerca-continuaRicerca continuaSCOPRI DI PIU'BTS-bottomDx0RICERCALA RICERCA BREMBO E' SEMPRE UN PASSO AVANTI
Testinghttps://www.brembo.com/it/company/news/testingTestingSCOPRI COMEBTS-bottomDx0TESTINGUN MILIONE DI CHILOMETRI PER LA FRENATA PERFETTA
Compasso d'oro Adihttps://www.brembo.com/it/company/news/compasso-doro-adiCompasso d'oro AdiSCOPRI DI PIÙBTS-bottomDx0DESIGNPer Brembo la bellezza è un valore
Approccio Greenhttps://www.brembo.com/it/company/news/greenApproccio GreenSCOPRI COMEBTS-bottomDx0APPROCCIO GREENVERDE NEI PROCESSI. VERDE NEI PRODOTTI

Brembo S.p.A. | P.IVA 00222620163

Seguici su

Seguici su FacebookTwitterYouTubeLinkedInGoogle PlusPinterestInstagramVineYoukuWeibosnapchat.pngwechat.png