Ambiente

Oltre il rispetto, l'impegno per l'ambiente

​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​


L'efficienza e la tutela ambientale nei processi di produzione ​


Brembo, nella propria veste di impresa responsabile e sostenibile, è attivamente impegnata nella costante innovazione dei propri processi produttivi e nella trasformazione del proprio modello operativo sempre più orientato al contrasto del cambiamento climatico, all’utilizzo razionale delle risorse idriche e alla protezione dell’ambiente in tutte le sue forme.

​Per dare concretezza al proprio impegno in campo ambientale il Gruppo ha definito un percorso strutturato fondato su un lavoro sistematico, organico e condiviso, che coinvolge tutti i gli stabilimenti produttivi nella progressiva riduzione del proprio impatto sull’ambiente. ​

Tale percorso pone le proprie basi nella creazione di una solida cultura della sostenibilità all’interno della comunità Brembo, quale strumento fondamentale per favorire la nascita di idee innovative volte alla costante riduzione dei consumi energetici, delle emissioni in atmosfera e dell’utilizzo di risorse idriche. In questo modo tutti i dipendenti sono dunque chiamati a fornire quotidianamente il proprio contributo al raggiungimento degli obiettivi aziendali definiti dal Gruppo per la tutela ambientale. ​
​​​

 

A riconoscimento di tale impegno, anche nel 2018 Brembo è stata riconosciuta da CDP come una delle 136 aziende leader a livello mondiale per impegno e capacità di risposta al cambiamento climatico, aggiudicandosi una valutazione “A” (su una scala che va dal minimo D- sino al massimo di A), confermando la permanenza nella Climate A List, già ottenuta lo scorso anno.

 

Inoltre, nel 2018 Brembo è stata riconosciuta da CDP anche fra le 31 aziende leader a livello mondiale per l’impegno nella garanzia della sicurezza dell’acqua.


 

I consumi energetici

 

È ritenuto dalla comunità scientifica mondiale che uno dei principali contributi alle emissioni di sostanze climalteranti risieda nelle emissioni di CO2 dovute alla produzione di energia elettrica.
Per questo motivo Brembo è fortemente attiva nel ridurre al massimo il suo impatto dovuto all’utilizzo di energia elettrica, impegnandosi a fare la sua parte per il contenimento del riscaldamento globale. Da una parte tale impegno si traduce nelle scelte relative in ambito di approvvigionamento energetico, cercando di ricorrere il più possibile a fonti energetiche rinnovabili- a scapito di quelle fossili - e all’autoproduzione, attraverso l’installazione di pannelli fotovoltaici. Dall’altra mira a promuovere al massimo la riduzione dei consumi energetici, ovvero a utilizzare sempre meno energia in rapporto alla crescita della produzione. Da questo punto di vista nel 2018 Brembo ha definito per i propri siti produttivi una serie di obiettivi sfidanti per la riduzione dei consumi.

​​Complessivamente nel 2018 Brembo ha consumato energia per circa 4,5 milioni di GJ (Gigajoule, il joule è un’unità di misura dell’energia), con un aumento rispetto al 2017 principalmente in conseguenza dell'avvio e della messa a regime delle fonderie di ghisa di Homer (Michigan USA) ed Escobedo (Messico), dell’avvio della produzione nella fonderia di alluminio di Nanchino (Cina) e dell’ampliamento della fonderia di Dabrowa.
Tali consumi sono in prevalenza in forma di energia elettrica (circa il 69% sui consumi totali).​


​  

​Le emissioni di CO2eq generate dalle attività produttive Brembo nel corso dell’anno 2018 sono state di circa 910.000 ton (scope 1+2+3), in crescita rispetto alle emissioni del 2017. I fattori che hanno portato l’aumento emissivo sono riconducibili all’aumento del volume produttivo.


L’inventario e la metodologia di calcolo delle emissioni come tutti gli anni è stata sottoposta a certificazione di “assurance” da parte di un ente terzo in accordo allo standard ISO14064.​

 
​ ​

 

Obiettivi Futuri


In attuazione dell’impegno di Brembo per la tutela dell’ambiente e per il contrasto dei cambiamenti climatici, il Gruppo ha definito obiettivi specifici a medio e lungo termine per la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra:

 
​ ​

 
​​

​​ La riduzione dei rifiuti​

In Brembo è ormai consolidato il convincimento che il rifiuto sia da considerarsi come una risorsa, piuttosto che qualcosa di cui ci si debba disfare, e quindi capace di generare ancora valore, sia per una potenziale riduzione di costi che per un beneficio per l’ambiente, in piena coerenza con le logiche di economia circolare.

La tipicità di alcuni processi produttivi, quali ad esempio le fonderie di ghisa, sono un chiaro esempio di come questo concetto sia concretamente applicato nel mondo Brembo. Una fonderia utilizza prevalentemente rottami ferrosi, tra cui gli sfridi e gli scarti di lavorazione delle lavorazioni meccaniche, contribuendo in questo alla circolarità del rifiuto.
La verticalizzazione delle fabbriche Brembo è un esempio virtuoso di come la vicinanza della fonderia con lo stabilimento di lavorazioni e assemblaggio, tipicamente coesistenti in un unico polo industriale, consenta nella maggior parte dei casi, l’immediato riutilizzo degli scarti di lavorazione nei forni fusori.​

​​  

 
​ 

 
 
​​

Brembo S.p.A. | P.IVA 00222620163

Seguici su

Seguici su FacebookTwitterYouTubeLinkedInGoogle PlusPinterestInstagramVineYoukuWeibosnapchat.pngwechat.png