Il GP di Formula 1 del Canada 2016 secondo Brembo

08/06/2016

 L’impegno dei freni delle Formula 1 sul circuito Gilles Villeneuve ai raggi X

​Dal 10 al 12 giugno il Circuit Gilles Villeneuve ospita il 7° appuntamento del Mondiale 2016 di Formula 1. Situato sull’Isola di Notre-Dame, a Montreal (Canada francofono), ha ospitato il primo GP nel 1978. Nel corso degli anni la pista ha subito diverse modifiche fino a raggiungere la forma attuale nel 2002.

Il Circuit Gilles Villeneuve è senza ombra di dubbio il banco di prova più impegnativo per gli impianti frenanti delle monoposto. E' un circuito di tipo "stop and go", caratterizzato da brusche frenate e accelerazioni. Le staccate, tutte decise e molto ravvicinate, determinano temperature d'esercizio elevatissime per dischi e pastiglie, che non hanno il tempo per raffreddarsi a sufficienza nei brevi rettilinei. Per ovviare a questo problema Brembo ha moltiplicato il numero dei fori di raffreddamento, superiori a mille per ciascun disco.

Queste caratteristiche, unite a una percentuale significativa di tempo speso in frenata, determinano un mix durissimo per gli impianti frenanti, anche in ragione del fatto che il carico aerodinamico (e quindi la resistenza all'avanzamento) non è tra i più elevati. Lo scenario può diventare ancora peggiore quando è presente vento di coda sui due rettilinei principali, che può sensibilmente aumentare le velocità sul dritto, mettendo ancora più alla prova i freni.

Secondo i tecnici Brembo, che hanno classificato le 21 piste del Mondiale usando una scala da 1 a 10, il Circuit Gilles Villeneuve rientra nella categoria dei circuiti altamente impegnativi per i freni. La pista di Montreal si è meritata un indice di difficoltà di 10, identico a quello ottenuto da solo un’altra pista, quella di Abu Dhabi.


 

infografica del cicuito del GP del Canada 2016 con dettaglio curve e frenate Brembo  

 

Formula1: l’impegno dei freni durante il GP del Canada 2016


La presenza di 7 frenate ogni giro determina un ricorso ai freni solo per il 19 % della durata complessiva della gara. Buona parte delle frenate comportano però un grande sforzo per la monoposto e il pilota, come dimostra la decelerazione media di 4,3 g inferiore solo a quella del GP d’Austria.


L’energia dissipata in frenata da ogni vettura durante l’intero GP è di 149 kWh, vale a dire l’energia elettrica necessaria a far funzionare la lavatrice in 9 case canadesi per 24 ore di seguito. Dalla partenza alla bandiera a scacchi ciascun pilota esercita un carico totale sul pedale di 61 tonnellate e mezzo, cioè il peso complessivo di oltre 110 alci canadesi.


 

Le frenate più impegnative del Gran Premio del Canada


Delle 7 frenate del circuito di Montreal 4 sono classificate dai tecnici Brembo come impegnative per i freni, 2 sono di media difficoltà e 1è light. La più critica è l’ultima, cioè la chicane che precede il famoso "muro dei campioni" dove il controllo in ingresso curva è fondamentale per evitare di saltare sul cordolo. In questa curva un ottimo feeling con il freno può fare la differenza fra un buon tempo e un ritiro per collisione.


Qui i piloti passano da 335 km/h a 122 km/h in soli 122 metri, cioè due volte un campo da hockey ghiaccio: la decelerazione è di 5,6 g e impiega appena 1,28 secondi. Decisamente alto anche il carico sul pedale del freno delle curve 1 (155 kg), 8 (151 kg) e 10 (148 kg). Quest’ultima, in particolare, determina un passaggio da 302 km/h a 60 km/h. In assoluto, invece, la frenata più breve è quella della curva 2 perché le monoposto frenano per 59 metri e con un carico di soli 57 kg.


 

Vittorie Brembo

                               

Le monoposto con freni Brembo hanno vinto 18 delle 38 edizioni del GP Monaco a cui hanno preso parte, incluse le ultime 3. Nessuno dei piloti in attività ha conquistato più di una vittoria a Montreal con i freni Brembo. Ben 7 invece i trionfi di Michael Schumacher e 10 quelli della Ferrari, ma l’ultimo è del 2004.

 

 
 

 

 

 

Al GP di Montecarlo quasi 1000 frenate per i freni Brembo di ogni monopostohttp://www.brembo.com/it/company/news/gp-montecarlo-f1-2017-freni-bremboAl GP di Montecarlo quasi 1000 frenate per i freni Brembo di ogni monopostoQuasi un quarto del tempo speso frenando e oltre 211 kWh dissipati in frenata durante il GP: Montecarlo si conferma il tracciato dove si frena di più12017-05-23T22:00:00Z0
Brembo svela il round 6 del Mondiale Superbike a Doningtonhttp://www.brembo.com/it/company/news/wsbk-2017-donington-freni-bremboBrembo svela il round 6 del Mondiale Superbike a DoningtonAi raggi X l’impegno dei sistemi frenanti delle derivate di serie a Donington Park 12017-05-22T22:00:00Z0

 

 

Sicurezzahttp://www.brembo.com/it/company/news/sicurezzaSicurezzaSCOPRI DI PIU'BTS-bottomDx0SICUREZZAPER BREMBO LA SICUREZZA DEI PROPRI COLLABORATORI E' SEMPRE AL PRIMO POSTO
Testinghttp://www.brembo.com/it/company/news/testingTestingSCOPRI COMEBTS-bottomDx0TESTINGUN MILIONE DI CHILOMETRI PER LA FRENATA PERFETTA
Compasso d'oro Adihttp://www.brembo.com/it/company/news/compasso-doro-adiCompasso d'oro AdiSCOPRI DI PIÙBTS-bottomDx0DESIGNPer Brembo la bellezza è un valore
Approccio Greenhttp://www.brembo.com/it/company/news/greenApproccio GreenSCOPRI COMEBTS-bottomDx0APPROCCIO GREENVERDE NEI PROCESSI. VERDE NEI PRODOTTI
Innovazionehttp://www.brembo.com/it/company/news/innovazioneInnovazioneECCO PERCHÈBTS-bottomDx0INNOVAZIONEIN BREMBO L'INNOVAZIONE NON SI FERMA MAI

Brembo S.p.A. | P.IVA 00222620163

Seguici su

Seguici su FacebookTwitterYouTubeLinkedInGoogle PlusPinterestInstagramVineYoukuWeibosnapchat.pngwechat.png