Dischi Carbo-Ceramici


Massime performance, minimo peso


Il Gruppo Brembo è attivo nella produzione di dischi in carbonio ceramico per l'automotive dal 2002, quando inizia a fornirli per la Ferrari Enzo.

Questo particolare materiale ottenuto attraverso un complesso processo produttivo dal mix di polveri di resina e fasci di filamenti di fibra, è impiegato dagli anni '70 nei sistemi frenanti per veicoli aerospaziali e dagli anni '80 per il mondo del Racing.

Dal 2000 il carbonio ceramico viene impiegato anche per la produzione dei sistemi frenanti di automobili sportive.

 

 
 


Nel 2004 l'impianto frenante in carbonio ceramico si aggiudica il premio compasso d'oro dell'ADI, Associazione per il Disegno Industriale italiana.

Il carbonio ceramico garantisce vantaggi in termini di performance su asciutto e bagnato, peso, comfort, resistenza alla corrosione, lunga durata ed immagine tecnica.

Dal giugno 2009 Brembo ha sviluppato una Joint Venture paritaria con SGL Carbon, denominata Brembo SGL Carbon Ceramic Brakes, che ha come obiettivo lo sviluppo di sistemi frenanti in carbonio ceramico e la produzione e vendita di dischi freno in carbonio ceramico, esclusivamente per i mercati del primo equipaggiamento per auto e veicoli commerciali.

Attualmente Brembo SGL Carbon Ceramic Brakes è l’azienda leader nella produzione di dischi in carbonio ceramico con i quali equipaggia i modelli più esclusivi delle case più prestigiose come Ferrari, Maserati, Alfa Romeo, Aston Martin, Corvette, Nissan, Lexus, Pagani, McLaren, Volkswagen, Porsche, Audi, Bentley, Lamborghini, Bugatti e AMG.


 

Un documentario sui dischi in carbonio ceramico

Ecco la puntata del documentario Come è fatto (titolo originale How It's Made) realizzato da Productions MAJ Inc. E' trasmesso da vari canali del gruppo Discovery svela i segreti dell'articolato processo produttivo dei dischi in  carbonio ceramico.

 

Il documentario è stato girato all'interno dello stabilimento Brembo SGL Carbon Ceramic Brakes  di Stezzano (BG) attiguo al quartier generale e al centro ricerca e sviluppo di Brembo.


 

Di seguito alcuni modelli di auto equipaggiati con dischi in carbonio ceramico:


 
Corvette Grand Sport

Massime performance, sempre.

La nuova Corvette Grand Sport è una supercar magnifica il cui cuore pulsante è in grado di erogare 460 Cv. Anche l’impianto frenante, naturalmente Brembo, è in linea con queste aspirazioni: all’anteriore sono presenti pinze monoblocco a 6 pistoni che agiscono su dischi flottanti in due pezzi da 370 mm. Al posteriore invece i dischi flottanti in due pezzi sono da 365 mm e operano insieme a pinze fisse a 4 pistoni. Per i più esigenti c’è il pacchetto Z07 con dischi in carbonio-ceramico di misure più generosa: da 394 mm all’anteriore e da 390 mm al posteriore.

Ferrari 488 GTB

Per la 488 GTB Brembo ha perfezionato un impianto frenante in grado si offrire prestazioni superiori con l’impiego della meccatronica e un’estetica accattivante.  Dati gli elevati carichi generati dalla pressione dei pistoni sulle pastiglie, per garantire massima rigidità e minor deformazione, le pinze sono monoblocco, vengono cioè lavorate partendo da un unico blocco di alluminio fuso, e sono disponibili in 9 diverse colorazioni.
La pinza posteriore è caratterizzata dalla presenza del freno di stazionamento elettrico integrato: una soluzione sviluppata da Brembo e che coniuga le tradizionali competenze meccaniche con le emergenti funzionalità elettroniche, in un una pinza ad alto contenuto di meccatronica. Brembo ha realizzato la centralina elettronica di comando e il software di controllo che governa il freno di stazionamento, integrandole in un unico componente.
Completgano l’impianto frenante i dischi Brembo CCM e le pastiglie realizzate da Brembo il cui materiale di attrito è una miscela di elementi organici appositamente dosata per garantire la miglior prestazione della frenata con i dischi Brembo CCM, in materiale ceramico composito.

Ferrari California T

L’impianto frenante della California è pensato per coniugare in maniera perfetta sportività e comfort  ed  è costituito da moduli anteriori e posteriori Brembo con i dischi in carbonio ceramico. All'avantreno i dischi in materiale carbo-ceramico da 390mm sono accoppiati a pinze monoblocco  a 6 pistoni con pastiglia da 143cm quadrati mentre al retrotreno i dischi in carbonio ceramico da 360mm sono accoppiati a pinze monoblocco  a 4 pistoni con pastiglia da 77cm quadrati.
Completano l’impianto frenante i dischi Brembo CCM che consentono una riduzione del peso del 50% rispetto ai dischi in ghisa. Questo vantaggio comporta una sensibile diminuzione della massa non sospesa del veicolo, che si traduce in un eccezionale comportamento dinamico del veicolo durante la marcia e in un notevole comfort di guida.

LaFerrari

Pensato per un’auto d’eccellenza e con una forte vocazione sportiva come LaFerrari, il nuovo sistema frenante di Brembo propone design innovativo, riduzioni di peso e meccatronica.
L’estetica aggressiva e innovativa della nuova pinza “estrema” si traduce, prima di tutto, in una sensibile riduzione dei pesi delle masse non sospese (oltre 3 kg) e in un miglior feeling sul pedale, con assorbimenti ottimizzati. Il corpo pinza così disegnato permette anche una migliore ventilazione, con una diminuzione della temperatura del fluido freni di oltre 30 °C. Anche se la pinza anteriore è a sei pistoni e quella posteriore è a 4 pistoni e integra il freno di stazionamento elettrico, le due pinze sono visivamente identiche. Osservando lateralmente la vettura, infatti, non si coglie alcuna differenza. Completano l’impianto frenante i dischi Brembo CCM che consentono una riduzione del peso del 50% rispetto ai dischi in ghisa.

Lamborghini Aventador

Pinze freno

Pinze Brembo a sei pistoncini all'anteriore e a quattro pistoncini al posteriore per la Lamborghini Aventador, un auto che sembra arrivare direttamente dal futuro grazie alle sue geometrie affilate.
Il design delle pinze Brembo, anche grazie a un approccio improntato al co-design con le principali case automobilistiche mondiali, è molto curato per integrarsi alla perfezione con l’estetica complessiva dei modelli più esclusivi.

Pagani Huayra

Elevato coefficiente di attrito in tutte le condizioni di impiego

La Pagani Huayra adotta freni Carbo-Ceramici Brembo, già testati precedentemente al Nürburgring con la Zonda R, perfettamente adatti anche alle situazioni più critiche.
La riduzione di peso, ottenuta con l’adozione di freni Carbo-Ceramici, permette alla Huayra un eccezionale comportamento sia in uso sportivo che nella guida di tutti i giorni. Il materiale composito ceramico prodotto da Brembo garantisce un elevato coefficiente di attrito in tutte le condizioni di impiego che rimane costante durante la frenata a tutte le velocità, consentendo al guidatore di ottimizzare la forza da applicare al pedale. Questa importante proprietà è difficile da ottenere con ghisa tradizionale.
Le pinze frenanti sono collegate ad una campana di metallo che rende possibile installare l'unità direttamente sul mozzo della ruota. Il fissaggio è brevettato con un sistema innovativo, con deformazione elastica tra fascia frenante e campana. Questo è il risultato di uno studio accurato che permette le differenti dilatazioni termiche tra i materiali dei due elementi frenanti. Inoltre, a temperature elevate, la deformazione limitata dei dischi Carbo-Ceramici CCM assicura l'accoppiamento perfetto tra disco e pastiglia. Questa importante qualità non è facilmente ottenibile con dei dischi in ghisa, che tendono a deformarsi quando sono soggetti a sollecitazioni termiche gravi e prolungate. Inoltre, la durezza del materiale ceramico composito garantisce una lunga vita al disco.

Brembo S.p.A. | P.IVA 00222620163

Seguici su

Seguici su FacebookTwitterYouTubeLinkedInGoogle PlusPinterestInstagramVineYoukuWeibosnapchat.pngwechat.png