La manutenzione dell’impianto frenante

 

Manutenzione e sostituzione periodica

Il sistema frenante è uno dei principali elementi di sicurezza attiva del veicolo. Tra i vari componenti che lo costituiscono, i materiali d'attrito - dischi e pastiglie - richiedono una manutenzione, e sostituzione, periodica perché soggetti a usura.


Affinché il sistema frenante funzioni sempre in modo adeguato, è necessario che dischi e pastiglie siano mantenuti in condizioni ottimali. A ogni frenata, infatti, l'attrito provoca un consumo di materiale, sia da parte delle pastiglie sia del disco.


Per non pregiudicare il corretto funzionamento dell'impianto frenante, raggiunto un determinato limite di usura, dischi e pastiglie freno vanno sostituiti.


Sui dischi è indicato lo spessore minimo della fascia frenante (Min TH) mentre le pastiglie freno, normalmente, sono dotate di un indicatore di usura che segnala il momento della sostituzione.



 


 

Quando sostituire dischi e pastiglie

Un controllo dei freni è consigliabile ogni 15.000/20.000 chilometri ma è da effettuare immediatamente quando insorgono fenomeni di vibrazione. I segnali principali che indicano l'usura o il deterioramento del disco o delle pastiglie sono:


• accensione della spia di segnalazione (dove presente e solo per le pastiglie)
• rumorosità durante la frenata
• presenza di vibrazioni
• Presenza di righe circolari profonde o criccature radiali sulla fascia frenante
• Segni di surriscaldamento


In certi casi, anche il livello del liquido dei freni può fornire informazioni utili anche sull'usura di dischi e pastiglie. Quando pastiglie e dischi si consumano, il pistoncino della pinza freno dovrà effettuare una maggior escursione per compensare la perdita di spessore di disco e/o pastiglia, assorbendo a sua volta una maggior quantità di liquido freni che fa accendere l'apposita spia sul cruscotto.


 
 

Pinze e componenti idraulici


 

La sostituzione delle pinze freno e degli altri componenti idraulici dell'impianto frenante (tubi, cilindretti freno, pompa freno) non avviene per usura dovuta all'attrito ma per deterioramento o rottura accidentale.


L'esperienza di oltre cinquant'anni nella produzione di pinze freno per il primo equipaggiamento permette a Brembo di offrire una completa gamma di pinze rigenerate, processo che rappresenta una soluzione alternativa alla sostituzione delle pinze guaste o deteriorate con pezzi nuovi, pur conservando la medesima qualità e sicurezza di questi ultimi.


Il procedimento di rigenerazione delle pinze prevede, infatti, l'applicazione degli stessi rigorosi standard tecnici previsti per il primo impianto, la pulizia della pinza e la sostituzione di tutti i componenti interni, soggetti ad usura e deterioramento. Tutte le pinze Brembo sono quindi rivestite con uno strato protettivo anti corrosione e sottoposte a test funzionali che ne garantiscano il perfetto funzionamento.


Oltre ad essere convenienti e affidabili, le pinze freno Brembo rigenerate rappresentano una scelta ecocompatibile, in linea con le politiche dell'azienda basate sull'attenzione alla riduzione dell'impatto ambientale, in questo caso resa possibile dal riciclo del corpo pinza.


 

Disco e pastiglia: la coppia perfetta



L'utilizzo di un disco di bassa qualità, oltre a compromettere la sicurezza e l'efficacia della frenata, provoca il deterioramento anche della pastiglia. E viceversa.

Allo stesso modo, la mancata sostituzione di un componente usurato provocherà una maggiore usura o addirittura il deterioramento dell'altro componente.

Disco e pastiglia agiscono in simbiosi, perciò la loro manutenzione deve essere fatta tenendo conto anche di questa caratteristica.

È importante ricordare che sostituendo i dischi freno si devono obbligatoriamente cambiare anche le pastiglie.

Al contrario, è possibile sostituire le pastiglie senza cambiare i dischi freno, a condizione che questi non siano troppo consumati (spessore della fascia frenante vicino al minimo previsto).

Le pastiglie, infatti, si usurano più velocemente dei dischi. Normalmente, un set di pastiglie dura la metà del tempo di un disco.

 

 

Un breve rodaggio è sempre necessario


Dischi e pastiglie rappresentano il cuore del sistema frenante e la loro perfetta efficienza si riflette sulla sicurezza attiva del veicolo.
Dal momento della sostituzione di dischi e pastiglie, però, è necessario un breve periodo di rodaggio (circa 300 chilometri). Durante questo periodo, bisogna effettuare frenate brevi e dolci per consentire il corretto allineamento della superficie delle pastiglie a contatto con il disco. Un rodaggio eseguito male potrebbe portare a un'usura irregolare dei componenti e compromettere la prestazione dell'impianto frenante.


 

CATALOGO ONLINE



Il ricambio perfetto per la tua vettura a portata di click.

Brembo S.p.A. | P.IVA 00222620163

Seguici su

Seguici su FacebookTwitterYouTubeLinkedInGoogle PlusPinterestInstagramVineYoukuWeibosnapchat.pngwechat.png